Bonus Premiale Docenti L.107/15

La ratio della L.107/15 che ha istituito il cosiddetto “Bonus” intende assegnare al Dirigente Scolastico il compito e la responsabilità di individuare, fra i docenti di ruolo, coloro che si sono particolarmente distinti.

La valutazione che il D.S. opererà sulla base dei criteri stabiliti dal Comitato di Valutazione, verterà su evidenze che andranno ben oltre la normale e dovuta diligenza a cui è tenuto ogni insegnante. Sarà pertanto una valutazione solo “in positivo”, molto specifica e circostanziata che porterà alla formulazione di un giudizio motivato indirizzato esclusivamente ai rispettivi destinatari.

Il bonus premiale inoltre non va confuso con il F.I.S.: quest’ultimo è uno strumento che riconosce un aspetto “quantitativo” del maggior impegno di docenti preposti ad incarichi di natura organizzativa e/o didattica, mentre il bonus punta alla valorizzazione “qualitativa “ della professionalità. Pertanto potrà essere possibile che una stessa persona sia destinataria di entrambi i compensi, così come di nessuno.

I criteri per la valorizzazione del merito dei docenti a.s. 2017/18 sono i medesimi dell'a.s. 16/17

In allegato è disponibile il documento sui criteri di valutazione.

Criteri per la valorizzazione del merito dei docenti a.s.2015-2016
Composizione del Comitato per la Valutazione dei Docenti (C.V).pdf
Assegnazione Bonus a.s. 2015-2016
Criteri per la valorizzazione del merito dei docenti a.s.2016-2017
Assegnazione Bonus a.s. 2016.17
Assegnazione Bonus a.s.2017.18